B&B cambia tutto | Le novità arrivano anche a San Marino

Da gestione familiare ad impresa, B&B si cambia in maniera del tutto rivoluzionaria. Le nuove regole a San Marino aprono scenari completamente diversi.

La riforma, infatti, consentirà agli esercenti di essere una vera e propria attività imprenditoriale e quindi, di accedere agli incentivi.

B&B si cambia

I bed and breakfast non saranno più considerati un impegno saltuario a carattere familiare. In questo modo si supereranno tutta una serie di limitazioni fin qui in vigore.

B&B si cambia, ecco tutte le novità che devi conoscere

B&B si cambia dunque, da gestione familiare ad impresa. Il carattere esclusivamente familiare della gestione dei B&B, infatti, portava con se tutta una serie di limitazioni e disagi. Non era possibile, innanzitutto, lavorare con un codice operatore economico, l’impegno, quindi, era classificato come saltuario. Fino ad ora c’erano, proprio per queste ragioni, limitazioni sui giorni di apertura durante tutto l’anno e, soprattutto, da parte degli operatori non era possibile accedere agli incentivi previsti per le attività economiche.

La riforma varata permetterà di poter accedere ad incentivi economici quali il credito agevolato, non porrà limiti di apertura e consentirà di servire i pasti con il delivery.

Pedini Amati
Federico Pedini Amati

Il Consiglio Grande e Generale ha ratificato il decreto del Congresso di Stato che, su proposta della Segreteria di Stato per il Turismo aveva approvato, la “Modifica all’articolo 19 della Legge 27 gennaio 2006 n. 22 – Legge Quadro sul Turismo della Repubblica di San Marino – Bed & Breakfast e disciplina attuativa”. In questo modo si è inseriti, nella normativa vigente, una nuova tipologia per la ricettività turistica. Fino a questo momento, infatti, nella Repubblica del Titano  i Bed & Breakfast non erano regolamentati come attività imprenditoriale.

Un nuovo impulso per il sistema turistico sammarinese

Il Segretario di Stato per il Turismo Federico Pedini Amati ha commentato dichiarando che: “Il settore della ricettività cambia velocemente, dobbiamo rispondere alle esigenze di mercato e imprenditori. Aumentiamo il numero di posti letto e alziamo la qualità”.

L’intento dell’iniziativa, quindi, come confermato dallo stesso Pedini Amati, è quello di aumentare il numero di posti letti dedicati alla ricezione del turismo, elevando anche la qualità della ricettività di San Marino. E’ stato ricordato, infatti, che la volontà di realizzare un nuovo albergo a Murata prosegue e che il gruppo Alpitour è quasi pronto a presentare la propria proposta con il progetto della struttura alberghiera.

Con l’introduzione della nuova tipologia ricettiva extra-alberghiera, appunto i Bed & Breakfast come attività imprenditoriale, insomma si è manifestata la volontà di voler valorizzare il sistema turistico territoriale della Repubblica di San Marino.