Victor San Marino: trasferta amara, la Pistoiese s’impone d’esperienza | Subito una novità in settimana

La prima trasferta per la Victor San Marino è su uno dei campi più difficili del girone il “Marcello Melani” di Pistoia. La Pistoiese reduce dalla sconfitta di Ravenna vuole subito ritrovare la vittoria.

Un match carico i fascino per i ragazzi di mister Cassani decisi a farsi valere anche su un malconcio terreno di gioco carico di storia e tradizione.

Victor
Stefano Cassani “guarda” Marquez

Dopo la prima uscita di mercoledì scorso la Victor si confronta con una delle squadre più accreditate al successo finale, la Pistoiese di mister Consonni.

Victor San Marino senza timori reverenziali

I bianco azzurri confermano la loro disinvoltura nell’affrontare la nuova categoria senza timori reverenziali. Passano solo 8 minuti ed i Sammarinesi vanno in vantaggio con una splendida conclusione di testa di Lattarulo che spedisce sotto al sette un corner magistralmente calciato da Sami.

Un lampo che però accende ancor di più gli orange toscani desiderosi di rifarsi dopo sconfitta di Ravenna. Trascorrono solo tre minuti e Sami torna protagonista ma questa volta in negativo. Dopo l’assist su corner il centrocampista, schierato al posto dello squalificato Sabba, atterra in area Costa, per il sig. Pizzi di Bergamo è rigore. Sul dischetto si presenta Marquez, l’argentino capocannoniere della serie D con la maglia del Sestri Levante nello scorso anno, non sbaglia: palla da una parte e Pazzini dall’altra, è 1-1.

A questo punto la squadra toscana preme forte sull’acceleratore e al 21° dopo un bella serpentina Piscitella colpisce un palo con un tiro forte a giro dove Pazzini non sarebbe mai arrivato. La Victor sembra stordita dal forcing dei padroni di casa e qualche meccanismo difensivo non funziona a dovere. Al 33° infatti Salto devia in porta di testa da pochi passi l’assit di Davì e la Pistoiese ribalta il risultato. Il primo tempo si trascina avanti con gli arancioni in controllo. Ultimo sussulto della Victor che al 45° va vicino al pareggio con un colpo di testa di De Queiroz che termina alto sopra la traversa.

Lattarulo rincorre Piscitella – Photo Ufficio stampa Victor San Marino

Il secondo tempo

Nel secondo tempo la Pistoiese si mette in modalità gestione. La Victor guadagna campo anche grazie ai cambi di Cassani ma la supremazia è sterile. Gli orange controllano le sfuriate dei bianco azzurri che non creano pensieri all’undici di Consonni. Unico lampo degno di nota al 24° quando il subentrato Carlini impegna a terra Ricco con un tiro di destro deviato in corner. La partita si trascina così sino al 90° senza ulteriori episodi.

Una partita gestita al meglio e senza grossi patemi d’animo da una squadra molto  più esperta. La Victor dimostra comunque di essere ben preparata fisicamente per affrontare questa categoria. Quello su cui si dovrà lavorare con mister Cassani è probabilmente sul cambio mentale dei ragazzi. La serie D non è l’Eccellenza e i momenti vanno saputi sfruttare con maggior cinismo.

I commenti a fine match

Stefano Cassani ha commentato la prova dei suoi: “Abbiamo provato a fare il massimo possibile. Usciamo con la consapevolezza che comunque abbiamo fatto una partita coraggiosa. Nel secondo tempo potevamo sfruttare meglio i metri di campo che ci hanno lasciato e invece l’abbiamo fatto male perché siamo stati poco pericolosi”.

Queste due prime gare sono state un chiaro esempio di quale è la realtà della nuova categoria. Esempi da cui trarre indicazioni importanti per la crescita di un gruppo valido e coeso. Un concetto che traspare anche dai complimenti dell’allenatore della Pistoiese Luigi Consonni: “Abbiamo fatto un ottimo primo tempo contro una formazione che secondo me darà da fare a tante squadre perché ha un’organizzazione di gioco importante. Ha preso giocatori importanti di categoria come D’Este e Lattarulo, ed ha giovani bravi. Penso che possa fare un ottimo campionato”.

Victor
Lo splendido gol di Lattarulo – Photo web source

Proprio oggi, in attesa dell’ufficialità, è stato comunicato l’arrivo di un nuovo rinforzo per il centrocampo; si tratta dell’ex Forlì Edoardo Eleonori che va’ a colmare il buco lasciato da Denis Perrore rientrato in Germania. Un rinforzo importante anche per far rifiatare chi, come Lazzari, ha già fatto quattro partite in 10 giorni di cui, le due con la nazionale, a ritmi ed intensità ben diversi. Una sconfitta da cui ripartire già domenica contro il Lentigione.

Il Tabellino