Bere Birra rende più “tonti”? La risposta della scienza è una sentenza ed è clamorosa

Bere Birra: come stanno le cose? Qualche anno fa furono resi noti i risultati di una ricerca sulle proprietà degli ingredienti che la compongono.

bere birra
Bere birra rende più… Foto Web Source

La bionda alcolica più amata al mondo nasconde alcune sorprendenti proprietà.

Buona ed utile

Un paio di anni fa in Austria un gruppo di 70 persone tra i 19 e i 32 anni è stato sottoposto ad un particolare esperimento: a 35 di loro è stata offerta una piccola quantità di birra analcolica agli altri 35 una birra alcolica. Assunta la bevanda ai 70 volontari sono stati somministrati alcuni test. Coloro che avevano assunto birra alcolica si sono dimostrati più abili e veloci nella risoluzione dei problemi. Si trattava di test volti a stimolare la parte creativa del cervello che, pare, fosse più scattante nei volontari che avevano assunto birra alcolica.

Perché bere birra ci rende “intelligenti”

Premessa: non stiamo incitando all’assunzione incontrollata di alcool! Tanto è vero che per l’esperimento i volontari hanno ingerito una piccola quantità di prodotto. Quello che vogliamo affermare è che nella birra esistono degli elementi che hanno delle proprietà benefiche. E quali sono questi elementi? Il luppolo e lo xantumolo che è una molecola presente nel luppolo.

bere birra
Bicchiere di birra. Foto Web Source

Il luppolo, comunemente venduto anche nelle erboristerie sottoforma di sciroppo o di pastiglia, ha molteplici proprietà. Tra le tante:

  • Riesce a tenere a bada ansia e leggeri stati depressivi
  • Attenua i sintomi del raffreddore
  • Aiuta i reni a lavorare correttamente
  • Tiene a bada il diabete alimentare
  • Aiuta il cuore a lavorare meglio
  • Stimola la produzione di colesterolo “buono”

Quanto allo xantumolo, anch’esso venduto in erboristeria come integratore, è un flavonoide sono composti con proprietà antiossidanti utilissimi per la circolazione sanguigna e per combattere le infiammazioni.

Curiosità sulla birra

  1. Secondo le evidenze archeologiche la birra si produceva e consumava già 7000 anni fa. Considerando il fatto che la scrittura è stata introdotta più o meno nel 3000 a.C. in pratica l’uomo ha imparato prima a produrre la birra e poi a scrivere!
  2. Gli antichi egizi usavano la birra per molteplici scopi, ivi compresi lavarsi e farsi clisteri.
  3. Nella cultura norrena la birra era bevanda sacra al pari dell’idromele.
  4. Nel medioevo i più abili produttori di birra erano i monaci e, tra l’altro, la birra era una delle bevande più “sicure”. Sappiamo che nel Medioevo non si sapeva distinguere tra acqua potabile ed acqua non potabile. Spesso le persone attingevano acqua da fonti inquinate ed erano davvero in tantissimi a morire o comunque ad ammalarsi seriamente a causa dell’acqua. Ebbene, paradossalmente, una sbronza di birra era più salutare di una bevuta d’acqua. Durante il Medioevo, infatti, l’acqua usata per la preparazione della birra veniva prima bollita. Insomma i produttori di birra sterilizzavano senza saperlo l’acqua.

    Birra e luppolo. Foto Web Source
  5. Esistono nel mondo più di 400 varietà di birra e moltissime di esse vengono prodotte in Belgio. Belgio che, nel 2001, aveva pensato di introdurre nelle scuole elementari del paese la birra a bassissimo contenuto d’alcool come alternativa alle bevande gassate.