800 euro dall’INPS: il nuovo aiuto alle famiglie non è per tutti | Ecco i veri parametri

Nuovo aiuto alle famiglie, un bonifico di 800 euro dall’INPS direttamente sul conto corrente, naturalmente bisogna avere dei requisiti per potervi accedere.

Qui di seguito andremo ad approfondire quali sono le caratteristiche di cui la famiglia deve essere in possesso per ricevere gli 800 euro da parte dell’istituto previdenziale.

800 euro dall'Inps

Si tratta, innanzitutto, di un autentico bando per il quale sono previste delle scadenze e dei requisiti minimi per potervi accedere, soprattutto bisogna farne richiesta per ottenerlo.

800 euro dall’INPS ecco i requisiti e cosa devi fare per riceverli

Il post pandemia, purtroppo, segnato anche dalla guerra russo-ucraina, per le famiglie si sta rivelando uno dei periodi più neri della storia per quanto riguarda il caro vita. L’inflazione galoppante, l’aumento del costo dell’energia elettrica e del gas che va ulteriormente ad influire sul costo della vita stanno mettendo qualsiasi famiglia a dura prova.

Oggi fare il pieno, anche solo per potersi recare a lavoro, sta diventando una spesa che non tutti riescono a permettersi. Le bollette, il costo del cibo, il gas e, quindi, i riscaldamenti, stanno diventando spese che assorbono tutto il bilancio familiare. Tutto questo, poi, va ad incidere sul costo del cibo e di altre beni di consumo. La speculazione, purtroppo, è un male sempre in agguato e non va certo a favorire questa situazione.

Qualsiasi tipo di aiuto che, oggi, provenga dallo Stato o da un altro ente fa comodo a chiunque anche a chi ha un lavoro solido ben pagato. Per queste ragioni il nuovo bando dell’Inps che prevede un assegno di 800 euro per una famiglia non solo fa gola ma può andare a risolvere i problemi di qualche nucleo familiare.

Un bando per gli studenti e le loro famiglie

Gli 800 euro dall’Inps sono previsti per le famiglie che rispondono a dei requisiti ben precisi. Qui di seguito vi riportiamo tutto ciò che dovete sapere e come fare per poter accedere a questo “aiuto” che potrebbe consentirvi di alleggerire un poco il peso del caro vita.

bonus INPS

Si tratta del Bando INPS Borse di studio per “corsi di lingua in Italia 2023”. Un bonus rivolto, innanzitutto, a studenti e, quindi, alle loro relative famiglie che nel 2023 hanno deciso di imparare una lingua. L’incentivo è rivolto ai figli dei pensionati e ai pensionati della pubblica amministrazione. Se appartieni, dunque, ad una categoria iscritta alla gestione unitaria o a quella dipendenti pubblici, potrai accedere alla borsa di studio.

I figli di queste categorie iscritti all’ultimo anno delle superiori o al penultimo anno della scuola primaria e secondaria, potranno così intraprendere un percorso di studi che li porti ad apprendere una lingua. Il corso, ovviamente, dovrà fornire le competenze adeguate per poter sostenere un esame e, quindi, la successiva certificazione linguistica relativamente ai livelli A2, B1, B2, C1 e C2.

Valido per studenti con non più di 23 anni per una durata massima del piano di studio di 4 mesi. Bisogna inoltre, naturalmente, fare richiesta attraverso il sito dell’Inps scaricando l’apposito modulo da compilare e inviare.