Le lenzuola un ricettacolo dei batteri | Ecco quando devi assolutamente cambiarle

E’ una domanda che, almeno una volta nella vita, ciascuno di noi si è posto. In fin dei conti, però, non sempre siamo riusciti a dare una risposta esaustiva.

Riguarda il nostro letto e le nostre lenzuola: ma tu sai ogni quanto vanno cambiate? Chi di noi sa dare una risposta concreta a ciò? Scopriamolo insieme.

Le cambi spesso oppure no? Le lenzuola: il ricettacolo dei batteri
photo web source

C’è chi dice una volta a settimana, chi di meno chi di più. Cerchiamo di capire al meglio quando, effettivamente, vanno cambiate.

Ogni quanto le cambi?

Diciamoci la verità: è una domanda alla quale non abbiamo mai saputo dare una risposta effettiva. Partiamo dall’igiene, che è la cosa principale: quando qualcosa si sporca, che sia essa biancheria, abiti o quant’altro, va subito lavata. Di conseguenza, anche le lenzuola del nostro letto. E, a proposito di ciò, la domanda sorge spontanea: ogni quanto vanno cambiate le lenzuola?

Per non rischiare problemi di salute anche inutili e, soprattutto, per avere quanto più spesso possibile, quella piacevole sensazione di pulito addosso. Partiamo dal presupposto che il letto può diventare un vero terreno fertile per nutrire batteri e agenti patogeni. E, se non viene cambiata spesso, ne consegue che la biancheria da letto diventa il ricettacolo di polvere, germi e batteri che possono passare, nel giro di poco, dal lenzuolo alla nostra pelle.

In particolare, gli acari della polvere, che sono invisibili ad occhio nudo, sono coloro che provocano le principali reazioni allergiche, se non rimossi come si deve. Evidenze scientifiche che confermano che le infezioni si possono trasmettere attraverso l’uso di lenzuola e federe non pulite. Se si divide il letto con qualcuno è ancora più importante cambiare con regolarità la biancheria.

Le cambi spesso oppure no? Le lenzuola: il ricettacolo dei batteri
photo web source

La vera e propria pulizia del letto

C’è da specificare un’altra cosa: i batteri contenuti nel sudore della pelle, si moltiplicano nel letto se le lenzuola non vengono cambiate spesso. Gli esperti sostengono che “le lenzuola e le federe del letto debbano essere cambiate almeno ogni 2 settimane”.

Laviamole alla massima temperatura possibile, utilizzando prodotti antibatterici, anche se preferiamo a temperature più basse. Anche il cuscino andrebbe interamente lavato in lavatrice con un ciclo delicato. Differente, invece, la situazione del coprimaterasso, che va lavato almeno 1 volta ogni 2 mesi.

E lo stesso materasso, specie se si ha l’abitudine di mangiare a letto, andrebbe passato ogni volta con l’aspirapolvere. Piccoli accorgimenti che possono esserci utili a mantenere “igienizzato” anche il nostro letto.