Autovelox: addio multe | Ecco il trucco che devi conoscere

Gli autovelox continuano ad essere un problema per gli automobilisti. I rilevatori di velocità fissi sono la fonte principale delle multe su strada.

La media per ogni automobilista è di una multa e mezzo l’anno, per un importo di circa 150 euro a persona. Questo è dovuto anche alla poca trasparenza deigli autovelox.

autovelox

Ci sono, però, alcuni trucchetti che puoi imparare per difenderti da questo spietato marchingegno, spesso, purtroppo, usato proprio per fare cassa dai Comuni.

Autovelox: ecco il trucco per gli automobilisti per stare tranquilli

L’autovelox nato come deterrente, nei confronti di tutti quegli automobilisti troppo avventati, per fare in modo che la velocità a cui viaggiano i veiicoli sia sotto i limiti consentiti per legge. Questro strumento, infatti, è in grado di rilevare la velocità di un veicolo al suo passaggio e immortalare la targa in modo da poter elevare una contravvenzione per eccesso di velocità.

Un principio, del resto, giusto se si considera che molti incidenti sono causati proprio dalle elevate velocità. L’alta velocità, dei veicoli coinvolti nell’incidente, è quasi sempre alla base della gravità o meno dell’incidente e le sue ovvie conseguenze. Si tratta spesso, infatti, purtroppo, di incidenti mortali.

L’autovelox, quindi, nato come deterrente per scoraggiare gli automobilisti più sfrontati, ha alla base un principio anche giusto. Il problema, però, legato a questo strumento è al’uso a volte un poco “distorto” di cui se ne è fatto.

Non a caso, negli ultimi tempi, il governo è dovuto intervenire con un decreto legge per tentare di porre un freno ai cosiddetti autovelox selvaggi. Il Consiglio dei Ministri ha varato nuove norme proprio nella direzione di eliminare i cosiddetti autovelox selvaggi. Quelli, insomma, utilizzati dai Comuni per fare cassa. Le nuove modifiche del Codice della Strada, inseriscono anche delle specifiche tecniche più stringenti, riguardo gli autovelox, che vanno proprio in questa direzione.

Attenzione la multa potrebbe essere illeggittima

Anche la legge si è espressa più volte sull’argomento. In quest’anno, in particolare, una ordinanza della Cassazione n. 25544/2023, infatti, stabilisce la nullità di tutte le multe elevate con autovelox se il cartello con il limite di velocità è collocato a meno di 1 km dalla postazione della polizia. 

autovelox scafa tiburtina valeria

Tutto questo, quindi, rende legittima la preoccupazione della maggioranza degli automobilisti rispettosi del codice stradale, preoccupati, però, da questo strumetno quasi infernale e spietato.

C’è un trucco, però, al quale ricorrere per evitare di incappare in situazioni spiacevoli ed in multe che, con un poco di attenzione, sarebbero state evitate. Fare attenzione, innanzitutto, al’autovelox questo, infatti, potrebbe essere o meno in funzione. Grazie proprio a queste ultime disposizioni, alcuni autovelox potrebbero essere, infatti, stati disattivati.

Si può consultare, a tale proposito, l’archivio Autovelox attivo della Polizia di Stato. In questo modo è possibile capire se l’autovelox, ancora segnalato con appositi cartelli, è ancora in funzione o meno. Nel caso dovessi, comunque incappare in una multa dovuta all’autovelox, la possibilità che questa sia illeggittima è alta quindi ti consigliamo di leggere gli altri articoli sull’argomento.

Guidare in maniera sicura, rispettando i limiti di velocità, il codice della strada e soprattutto il buon senso restano comunque opzioni irrinunciabili al di là della legittimità o meno degli autovelox.

Impostazioni privacy