San Marino, Capitani di Castello: il piano di interventi 2024 diventa operativo

Proficuo inontro tra i Capitani di Castello ed il Segretario di Stato Berti, durante la Conferenza semestrale presieduta dagli Eccellentissimi Capitani Reggenti.

Durante l’incontro è emerso che passi avanti si sono registrati e piccoli miglioramenti sono avvenuti in questo periodo. Ora, però, si punta all’attuazione del piano interventi 2024.

Capitani di Castello

I temi sul tavolo, oggetto della discussione, del resto, erano del tutto invariati rispetto alla riunione precedente, con istanze annose mosse dalle nove amministrazioni locali.

Pur registrando disponibilità e piccoli miglioramenti i Capitani di Castello chiedono il piano di intervento 2024

Cambia l’interlocutore per i rappresentanti delle nove amministrazioni locali. Dopo l’avvicendamento alla Parva Domus, infatti, è il Segretario di Stato Berti ad avere la delega ed interfacciarsi, così, con i Capitani di Castello. Quello che resta invariato, però, sono i temi sul tavolo. Annose, quanto spinose, questioni da portare all’attanezione del Congresso.

Si tratta, in particolar modo, dell’abbattimento di alcune barriere architettoniche che ancora insistono, in parte del territorio, con una maggiore sicurezza stradale alla quale prestare attenzione.

I Capitani di Castello, poi, hanno focalizzato l’attenzione richiedento interventi più consistenti su temi quali l’ordine pubblico e la cura del territorio. La presenza delle Reggenza, d’altronde, è servita a rispondere a buona parte delle domande in campo dalle Giunte, infatti, ciò che emerso, quasi a gran voce, è l’esigenza di essere ascoltati e di ricevere considerazione e rispetto.

Questo, però, nonostante ci sia il riconoscimento di alcuni piccoli passi avanti e la registrazione della piena disponibilità mostrata dai titolari della Segreteria Interni che hanno svolto in pieno il loro ruolo di collante.

San Marino

Un piano operativo che muove nella direzione delle istanze

La presenza degli Eccellentissimi Capitani Reggenti ha, sicuramente, dato soddisfazione, da questo punto di vista, ai rappresentanti delle amministrazioni locali. Ora, però, si punta al piano di interventi del 2024.

Quest’ultimo deliberato proprio dal Congresso di Stato individua e mappa le opere che, da qui a breve, saranno messe in cantiere. Si tratta di interventi di riqualificazione urbana e del territorio. Nuovi interventi per la viabilità come l’installazione di nuove rotonde che favoriranno la circolazione. Dal punto di vista della sicurezza stradale saranno previsti due autovelox che andranno sulla Sottomontana.

Il piano di interventi 2024, d’altronde, è stato redatto proprio grazie alle segnalazioni dei Capitani di Castello e, quindi, di conseguenza, muove proprio nella direzione delle istanze da loro sollevate.

Si tratta di passare dalla fase di programmazione a quella operativa, considerando che da qui a qualche settimana entreremo nel 2024 i tempi sono del tutto già previsti e dettati. Le possibilità, insomma, che le istanze annose sollevate nei vari incontri dalle Amministrazioni locali, siano affrontate e risolte del tutto sono molto alte.

 

Impostazioni privacy