Revisione auto: dal 1° gennaio 2024 cambia tutto | Non sbagliare

Per quanto riguarda la revisione auto dal 2024, già dal mese di gennaio, saranno introdotti enormi cambiamenti nelle procedure di revisione e non solo.

Tramite la Circolare prot. n° 33287, pubblicata il 7 novembre 2023, la Direzione Generale della Motorizzazione ha delineato significativi cambiamenti per la revisione auto.

revisione auto

Modifiche che, in qualche modo, dovranno servire a contrastare le frodi legate ai km scalati e a presunti problemi sull’efficienza del veicolo.

Ecco cosa cambia per la revisione auto dal 1° gennaio 2024

La revisione dell’automobile, consiste in una serie di controlli tecnici sul veicolo finalizzati a verificare l’integrità e la sicurezza del mezzo, sta per subire importanti cambiamenti in Italia.

A partire dal 2024, infatti, la revisione cambierà radicalmente nella forma e nei contenuti, al fine di adeguarsi alle nuove normative europee.

Assieme alla RCA auto obbligatoria, anche la revisione è uno degli oneri ai quali non possiamo sottrarci. Esistono delle autentiche scadenze che ci obbligano a sottoporre la nostra automobile a revisione. Tale scelta è stata effettuata per garantire un maggior grado di sicurezza sulla strada e una maggiore attenzione alla manutenzione dei veicoli.

Dal primo gennaio del 2024, però, la revisione auto non si baserà più su una semplice verifica di alcuni componenti del veicolo, ma utilizzerà una tecnologia avanzata per effettuare una diagnosi completa del sistema elettronico e meccanico dell’automobile.

Questo nuovo sistema è stato denominato “revisione digitale” e prevede l’utilizzo di strumenti diagnostici per verificare il funzionamento del motore, la gestione delle emissioni e altre importanti funzionalità della vettura, quali il sistema frenante, lo sterzo e le sospensioni.

A cosa bisogna prestare attenzione

Le novità introdotte, insomma, riguardano i controlli tramite la porta OBD e consentiranno la lettura di errori memorizzati nella centralina. Per le autovetture di più recente costruzione sarà, poi, possibile comunicare i consumi del carburante memorizzati nella centralina OBFCM.

revisione automobile

Novità, dunque, anche per le officine che dovranno eseguire questi controlli. I Centri di controllo, infatti, devono assicurare che i software PCPrenotazione e PCStazione siano conformi entro il 31 gennaio 2024. In caso di mancato aggiornamento del software a partire dal 1° febbraio 2024 i CPA autorizzati non potranno continuare ad effettuare le revisioni.

Particolare attenzione va prestata alla spia MIL del motore. Dal 2024, per tutte le autovetture che si presenteranno alla revisione, con la spia MIL del motore accesa ci sarà l’esito negativo alla revisione. Fino ad oggi, infatti, una eventuale spia MIL del motore acceso veniva semplicemente ignorata non andando ad influire sull’esito della revisione.

Per quanto riguarda i costi, legati alla revisione auto, questi restano invariati per il 2024. Invariati anche i tempi di scadenza entro i quali sottoporre il proprio veicolo a revisione. Tempi di scadenza che ricordiamo essere 4 anni dall’immatricolazione del veicolo la prima volta mentre per le revisioni successive la scadenza e ogni due anni.