Victor San Marino: De Santis agguanta il pareggio | Occasione sprecata

Sul campo di Acquaviva la Victor San Marino ospita il Prato. La squadra di Cassani vuole consolidare la posizione nelle zone alte della classifica dopo la bella prova di Imola.

I sammarinesi orfani di D’Este per almeno un altro mese recuperano a centrocampo Haruna che parte dalla panchina.

Victor San Marino: partenza in salita

L’incontro parte subito con il Prato a pressare in avanti per impedire l’impostazione dal basso della Victor oggi in maglia rossa. Dalle tribune sembra di rivivere l’infausto match casalingo contro il Forlì. I toscani intorpidiscono i sammarinesi che non riescono a creare gioco. Tante imprecisioni ed errori di misura non permettono ai padroni di casa di sviluppare le solite trame.

La squadra subisce il pressing non molto ordinato degli ospiti che non produce infatti particolari pericoli per Pazzini.I biancazzuri provano a ripartire ma si rendono pericolosi solo su situazioni da fermo come al 20° quando una punizione calciata dalla tre quarti da Sabba non viene finalizzata da De Queiroz prima e Morelli ad un metro dalla porta, poi.

Al 22° sagra dell’errore per la Victor. Su un innocuo rilancio della difesa, grave indecisione di Bertolotti che, a centrocampo, colpisce malamente il pallone di testa mettendolo sui piedi di Limberti. Il 15 del Prato avanza indisturbato e viene affrontato al limite dell’area da De Queiroz e Pazzini insieme. Da questa seconda incomprensione nasce un rimpallo che fa giungere la sfera sui piedi di D’Agostino che di piatto sinistro infila dai 18 metri il più facile dei gol a porta vuota.

Victor
La conclusione di D’Agostino per il vantaggio del Prato

La Victor non riesce a reagire ed il primo tempo si chiude con gli ospiti in vantaggio grazie al regalo natalizio confezionato loro dai sammarinesi.

Victor, cambio passo nel secondo tempo

Nel secondo tempo si cambia registro, dopo appena due minuti una conclusione in area di Arlotti viene murata dalla difesa. Al 6° minuto Cassani da la carica alla squadra gettando nella mischia Onofri e il recuperato Haruna, fuori Bertolotti e Morelli. La Victor cambia marcia. Il centrocampista nigeriano sposta subito gli equilibri del match, la sua presenza da vigoria e dinamismo e Sabba e Lattarulo “girano” molto meglio. Si vedono lampi di bel gioco con azioni tutte di prima che costringono il Prato ad abbassarsi pericolosamente, ma lì davanti le polveri sono bagnate.

Lattarulo conclude di un soffio al lato al 20°. La Victor preme con veemenza alla ricerca del meritato pareggio. Si giunge così ancora una volta al 22°: Sabba calcia da fuori area su una respinta della difesa, la sua conclusione deviata diventa un assist perfetto per De Santis che, con un uno stacco prepotente dal limite dell’area piccola, colpisce di testa e batte Fogli. Secondo centro stagionale e giusto premio per il forte difensore leccese da poco tornato a disposizione di Cassani.

I titanici vogliono i tre punti e il forcing aumenta con Haruna dominatore del centrocampo ed autore di tre conclusioni pericolose ma alcune imprecisioni no permettono il sorpasso. L’ultima arriva proprio al 4° minuto di recupero ma Onofri solo davanti alla porta non riesce ad impattare correttamente il pallone che sfila a fondo campo.

Il colpo di testa di De Santis

Un punto che comunque muove la classifica dove la Victor è ancora seconda da sola dietro al Ravenna che si è allontanato a tre punti. Una bella prova nella ripresa da cui ripartire per affrontare al meglio l’insidiosa trasferta di mercoledì contro il fanalino di coda Borgo San Donnino.

Il Tabellino del match

 

Impostazioni privacy