IT-alert: nuovo test per il sistema di allarme pubblico nazionale | Tutte le informazioni da sapere

Un nuovo test per il sistema di allarme pubblico nazionale (IT-alert), ancora in fase di sperimentazione, è previsto per mercoledi 20 dicembre 2023.

Alle ore 12:00, infatti, sarà simulata un’emergenza nel territorio della provincia di Rimini, in cui si simulerà il collasso della diga del Conca ed il relativo messaggio di allarme.

IT-alert

Si tratta della simulazione di un rischio specifico che, quindi, riguarderà, specifici comuni. Ad essere interessato, in oarticolare, il territorio in provincia di Rimini.

Nuovo test mercoledi 20 dicembre per IT-alert

Nuovo test per IT-alert, dunque, mercoledi 20 dicembre ale ore 12:00 con la simulazione del collasso della diga del Conca nei Comuni di Miseno Adriatico, San Giovanni in Marignano e Cattolica. Altri 8 Comuni limitrofi, tra Romagna (Riccione, Coriano, San Clemente, Morciano di Romagna e Saludecio) e Marche (Gabicce Mare, Gradara e Tavullia), i cittadini potrebbero comunque ricevere la notifica del test.

Il sistema di allarme pubblico IT-alert è uno strumento essenziale per garantire la sicurezza e la prontezza delle autorità e della popolazione in caso di emergenze e catastrofi. Il IT-alert, acronimo di “Information Technology Alert”, è un sistema di comunicazione che permette alle autorità e agli operatori di emergenza di inviare avvisi e allarmi alla popolazione, fornendo informazioni cruciali e istruzioni su come comportarsi durante situazioni di emergenza.

Questo sistema di allarme pubblico sfrutta le tecnologie dell’informazione per raggiungere il maggior numero possibile di persone. Grazie ad esso, è possibile inviare messaggi istantanei tramite vari canali di comunicazione come SMS, e-mail, notifiche push sulle app mobili e tramite diffusori sonori presenti in specifiche zone.

Il IT-alert, naturalmente, ancora in fase di sperimentazione, può essere attivato in caso di diverse situazioni di emergenza come incidenti industriali, inquinamento atmosferico, eventi meteorologici estremi, eventi terroristici, pandemie e altri eventi di rilevante importanza per la sicurezza pubblica.

Obiettivo delle simulazioni

L’obiettivo principale, di questo sistema, è garantire una comunicazione rapida ed efficace tra le autorità competenti e la popolazione durante situazioni di pericolo. Questo permette alle persone di ricevere informazioni tempestive e accurate sulle azioni da intraprendere al fine di preservare la propria sicurezza e quella degli altri.

sistema di allarme nazionale

Il sistema IT-alert fornisce informazioni importanti come l’area geografica coinvolta, il tipo di emergenza, le raccomandazioni sul comportamento da tenere e le istruzioni sulle vie di evacuazione, fornendo così una maggiore consapevolezza agli individui e facilitando la gestione e il coordinamento delle risorse di soccorso.

Nessuna paura, dunque, quando mercoledi, se risiedete nelle zone interessate riceverete questo messaggio con un suono allarmante. Ogni cellulare acceso e con una connessione telefonica attiva che, ovviamente, si trovi nelle zone interessate, riceverà questo messaggio test.

La simulazione di questo incidente alla diga Conca ha un duplice obiettivo. Da un lato serve, sicuramente, ai cittadini a familiarizzare con questo nuovo sistema e dall’altro è necessario alle autorità per sperimentare il sistema di allarme su porzioni ridotte e circoscritte di territorio.

Proprio per le sue prerogative e le sue caratteristiche, infatti, il sistema di allarme nazionale potrebbe interessare aree geografiche piccole o magari anche un solo comune.

Impostazioni privacy