Franz Beckenbauer: a 78 anni ci lascia la leggenda del calcio tedesco

È morto Franz Beckenbauer considerato uno dei migliori calciatori della storia. All’età di 78 anni è mancato domenica 7 gennaio 2024.

Inizia in maniera triste questo 2024 per tutti gli appassionati dello sport e amanti del calcio. Con la scomparsa di uno deti miti del calcio mondiale il tedesco Franz Beckenbauer.

Franz Beckenbauer

Le condizioni dell’ex calciatore, malato da tempo si erano aggravate negli ultimi giorni. A comunicarne la scomparsa è stata la famiglia che chiede silenzio e rispetto.

Il Kaiser Franz Beckenbauer scomparso all’età di 78 anni

Beckenbauer il campione indiscusso, come recita la nota diffusa dalla famiglia, si sarebbe addormentato, serenamente, domenica tra l’affetto dei suoi cari. Va via così una leggenda indiscussa del calcio ma, soprattutto, dello sport in generale.

Franz Beckenbauer è considerato uno dei migliori calciatori della storia. Nato nel 1945, un 11 settembre, a Monaco di Baviera, in Germania, iniziò a giocare a calcio a livello giovanile fino a raggiungere la Nazionale tedesca.

Beckenbauer ha giocato principalmente come difensore centrale, ma ha anche vestito la maglia di centrocampista difensivo e laterale sinistro. È stato noto per la sua eleganza e la sua abilità tecnica in campo, che gli hanno fatto guadagnare il soprannome di “Der Kaiser” (il Kaiser, in italiano), in virtù della sua naturale autorità su e fuori dal campo, a causa del suo fascino e della sua personalità dominante.

Beckenbauer è stato particolarmente importante nella squadra della Germania Ovest, con cui ha vinto due Coppe del Mondo nel 1974 (da capitano) e nel 1990 (come allenatore). Insieme a  Mário Zagallo e Didier Deschamps è stato uno dei pochi calciatori a vincere la Coppa del Mondo come giocatore e come allenatore.

Uno dei miti del calcio internazionale

Il kaiser ha, inoltre, giocato in alcuni grandi club europei durante la sua carriera, tra cui Bayern Monaco. Con il Bayern Monaco ha vinto tre Coppe dei Campioni consecutive dal 1974 al 1976. Storica la finale del 1974 contro l’Atletico Madrid la prima a terminare in parità dopo i tempi supplementari e fu necessaria la ripetizione per assegnare il trofeo al vincitore visto che, all’epoca, non erano previsti i calci di rigore.

Franz Beckenbauer
Franz Beckenbauer in campo

Dopo il ritiro dal calcio giocato, Beckenbauer ha proseguito la sua carriera come allenatore, dirigente e commentatore televisivo. Era presidente onorario del Bayern Monaco dal 2009 ed è stato anche uno dei principali promotori della candidatura tedesca per ospitare la Coppa del Mondo 2006.

Beckenbauer ha anche avuto un ruolo fondamentale nella Major League Soccer (MLS), negli Stati Uniti, scendendo in campo con la squadra dei New York Cosmos.

In conclusione, Franz Beckenbauer è stato non solo uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi, ma anche un leader e una figura di spicco nel mondo del calcio. Il suo talento, personalità e contributo al gioco lo rendono una delle figure più ammirate della storia del calcio.