San Marino: campagna Anti-Inflazione | Avanti con il bollino bianco azzurro anche nel 2024

Per la campagna anti-inflazione un importate accordo è stato raggiunto nella Repubblica di San Marino. Arriva, infatti, la proroga fino al 31 gennaio 2024.

Quello che doveva essere un semplice tremestre contro il caro vita, sul Titano, viene prorogato allungando così i tempi di tutela dei consumatori sammarinesi.

Firma campagna anti-inflazione
Palazzo Begni: firma per l’accordo sulla campagna anti-inflazione

L’Accordo Quadro viene, quindi, prorogato di concerto tra le Segreterie di Stato e le Associazioni dei Consumatori, il bollino bianco-azzurro rimarrà esposto per un altro mese.

Prorogato l’accordo per la campagna anti-inflazione

Ancora un mese, dunque, per la campagna anti-inflazione nella Repubblica di San Marino. Il bollino bianco-azzurro che richiama i colori della bandiera di San Marino e la cartellonistica con la dicitura “campagna anti-inflazione” guideranno ancora i consumatori durante la loro spesa anche in questo 2024.

La Segreteria di Stato per le Finanze con il Segretario Marco Gatti, la Segreteria di Stato per l’Industria e l’Artigianato con il Segretario Fabio Righi hanno siglato il nuovo accordo con i rappresentanti delle Associazioni dei Consumatori.

Al tavolo dell’incontro sia OSLA che USC e la Grande Distribuzione Organizzata. La firma per la proroga dell’Accordo Quadro sulla campagna contro il caro vita, a favore dei consumatori sammarinesi, oltre alle Segreterie di Stato anche ASDICO, Associazione Sportello Consumatori CSDL e UCS, Organizzazione Sammarinese degli Imprenditori (OSLA) e Unione Sammarinese Commercio e Turismo (USC).

Gli esercizi che già avevano aderito sono Coal, Conad, Giorgetti e TitanCoop. Il nuovo accordo, però, naturalmente, lascia aperta la porta per nuove eventuali adesioni di altri esercizi commerciali.

La firma a Palazzo Begni

L’impegno che gli esercenti dovranno assumere rimane lo stesso. Offrire una vasta gamma di prodotti e di articoli, naturalmente concordati, sui quali i prezzi saranno contenuti e calmierati. Si tratta di prodotti di uso quotidiano che, ovviamente, fanno parte del cosiddetto carrello della spesa e non solo prodotti di tipo alimentare.
campagna anti-inflazione
Contrastare il caro-vita incentivando i consumi sul territorio, è questo l’obiettivo prefissato sul Titano, in questo modo il consumatore potrà beneficiare di sconti ed altre misure mentre i commercianti vedranno, come già successo, i cittadini incentivati a consumare nei propri esercizi.
Resta confermata, infatti, anche la scontistica applicata alla SMac Card. Anche in questo caso i termini restano gli stessi ossia: l’ampliamento dell’1% – a carico dello Stato, per un totale del 3% – della scontistica applicata sulla SMaC Card per il comparto alimentare fino al 31 gennaio 2024.
Mentre in altri Stati, compresa l’Italia che aveva adottato una misura simile, ci si interroga e si valuta se continuare o meno su questa strada, nella Repubblica del Titano si hanno le idee chiare. E’, infatti, esteso quello che, inizialmente, doveva essere il trimestre anti-inflazione, con il tavolo che, naturalmente, resta ancora aperto per valutare ulteriori incentivi a favore dei consumatori.
Impostazioni privacy