San Marino: le sue industrie guardano all’Europa

Un intervento quanto una presenza molto importante e prestigiosa all’Assemblea Generale dell’Associazione Nazionale Industria San Marino che si è tenuta nella giornata di ieri.

Il Segretario di Stato per gli Affari esteri, Beccari, ha parlato al mondo dell’industria sammarinese di una serie di argomenti nell’annuale incontro.

San Marino e le sue industrie guardano all’Europa
photo web source

Parole importanti sono state quelle di Beccari. Vediamo insieme di cosa si è trattato.

Beccari e il suo intervento agli industriali di San Marino

L’assemblea Generale dell’Associazione Nazionale Industria di San Marino, quest’anno, ha visto la presenza, oltre che di tanti esperti ed appartenenti al settore, anche di una delle personalità del Governo della piccola Repubblica. Ad esser intervenuto è stato il Segretario di Stato per gli Affari esteri, Luca Beccari.

Nel suo intervento, lo stesso Beccari ha ricordato che questa particolare assemblea si colloca a poche settimane dalla conclusione del negoziato per l’Accordo di Associazione con l’Unione europea, ed è stato proprio questo il tema sul quale lo stesso Beccari ha incentrato il suo intervento all’assemblea.

Dopo i ringraziamenti di rito, il Segretario di Stato ha illustrato come l’industria di San Marino stia facendo dei notevoli passi avanti nel suo sviluppo quanto anche nei suoi rapporti commerciali con le industrie degli stati confinanti, in primis con l’Italia.

Ha ripercorso anche le tappe di questo importante negoziato, relazionando in merito alla natura e struttura dell’Accordo stesso, descrivendo le importanti intese che sono state raggiunte, in particolare quelle su temi fondamentali, come le quattro libertà del mercato europeo: trasporti, opportunità per le imprese sammarinesi e servizi bancari e finanziari.

San Marino e le sue industrie guardano all’Europa
photo: facebook, Segreteria di Stato per gli Affari Esteri

Il guardare all’Europa

San Marino guarda con interesse a quello che è il mercato europeo che è anche il suo principale partner di export e, proprio per questo motivo, “si rende fondamentale poter garantire alle imprese nazionali di poter competere con le realtà europee a parità di condizioni, in un terreno di gioco comune, secondo un principio di equivalenza” – spiega una nota della Segreteria agli Affari Esteri.

Un’attenzione particolare, ovviamente, è stata posta sulla crescita dell’economia sammarinese, come ha spiegato lo stesso Beccari, che è tornata a crescere inserendosi anche in quelle che sono le sfide globali: “L’Accordo rappresenta il regalo più importante che, come Paese, si sta lasciando alle nuove generazioni sammarinesi. Si sta infatti fornendo ai nostri giovani una prospettiva completamente differente per formarsi, studiare, fare esperienza all’estero e rientrare a San Marino con le competenze che servono alle imprese, alla pubblica amministrazione e più in generale al Paese” – ha concluso, nella nota, il Segretario di Stato.