100 anni di meteo a San Marino | L’importante ricorrenza verso il riconoscimento ONU

Il meteo è una delle “situazioni” più seguite negli ultimi anni, anche dal punto di vista dei cambiamenti climatici.

Non dobbiamo pensare che le previsioni meteo abbiano soltanto prerogativa delle stazioni metereologiche italiane.

100 anni di meteo a San Marino | L’importante compleanno che si festeggia quest’anno
Monte Titano – photo web source

Anche San Marino ne ha una. Ed ha festeggiato, da poco, un particolare quanto speciale traguardo. Vediamo insieme di cosa si tratta.

San Marino: ecco chi compie 100 anni

Un compleanno molto particolare si è festeggiato a San Marino in questi ultimi giorni. Un anniversario speciale per una delle, forse, più antiche stazioni meteo presenti nel territorio del piccolo Stato, quanto anche d’Italia. La stazione metereologica del Monte Titano compie 100 anni.

100 anni di rilevazioni meteo, di temperature, di climi che cambiano anche all’ombra del Titano stesso. Uno speciale compleanno che si unisce, anche, alla candidatura della stazione meteorologica del Titano all’Onu, per l’iscrizione come “struttura centenaria nel registro della World Meteorological Organization”.

Per questo motivo, il Congresso di Stato ha nominato un gruppo di lavoro dedicato proprio a questa particolare candidatura e, tale gruppo di rappresentati, è stato ricevuto dai Capitani Reggenti nei loro ultimi giorni di presenza a Governo del piccolo Stato.

A spiegare la motivazione di questa scelta e di questa particolare richiesta di riconoscimento all’ONU, è stato Andrea Belluzzi, segretario di Stato con delega alla Ricerca Scientifica: “Con la segnalazione della nostra stazione nel registro dell’ONU potremo condividere con la comunità scientifica internazionale i nostri dati“.

100 anni di meteo a San Marino | L’importante compleanno che si festeggia quest’anno
photo web source

Il meteo ed il suo compleanno…verso il riconoscimento ONU

A ricordare quanto anche a celebrare questo particolare momento è stata anche una targa in ricordo dei 100 anni, dal 1924 al 2024: “Le osservazioni meteorologiche sono fondamentali per valutare gli impatti ambientali. Il cambiamento climatico non aspetta e non si ferma” – hanno osservato in coro i Capitani Reggenti.

Abbiamo una serie di dati continua e rilevante, rilevati da una posizione significativa a livello territoriale” – conclude Cristiano Guerra, membro del Gruppo di lavoro per candidatura all’Onu.

Un momento davvero particolare per la Repubblica di San Marino che si avvale di un altro piccolo riconoscimento per un pezzo altrettanto importante quanto di valore della sua storia.