Roberto Cavalli è morto. Addio al re dell’animalier

E’ morto ieri a Firenze ad 83 anni Roberto Cavalli, stilista apprezzato in tutto il mondo. Lascia una compagna e sei figli. 

Cavalli. Foto Web Source

Era malato da tempo. Innovatore e spirito libero ecco l’eredità che lascia al mondo della moda.

L’ultima passerella

Se ne è andato ieri, 13 aprile 2024, ad 83 anni il celebre stilista Roberto Cavalli. Combatteva da anni contro un tumore e negli ultimi tempi si era sottoposto a continui ricoveri ospedalieri. La sua compagna, Sandra Nilsson, gli è stata accanto fino all’ultimo respiro. Oltre a Sandra Cavalli lascia sei figli, l’ultimo dei quali ha appena un anno.

Sebbene non lavorasse più attivamente nel campo della moda già da qualche anno, anche a causa dei suoi problemi di salute, il suo nome sarà per sempre legato al mondo delle passerelle, delle stampe e del glamour.

La vita

Ha una storia familiare particolare. Nasce a Firenze, città alla quale era legatissimo, nel novembre del 1940. Suo nonno Giuseppe Rossi fu un celebre macchiaiolo e molte sue opere furono esposte agli Uffizi. E dal nonno Roberto ha ereditato la passione per la pittura tanto da specializzarsi negli studi proprio nelle applicazioni tessili nella pittura.

La sua infanzia è stata caratterizzata da un evento terribile: suo padre Giorgio venne fucilato dalla Wehrmacht (Forze Armate tedesche) quando lui aveva appena tre anni.

Per quanto concerne il lavoro, grazie ai suoi studi d’arte, egli fin dal principio ha ben chiara la sua idea di moda. I suoi sforzi creativi sono volti alla ricerca della commistione tra materiali, stampe e colori differenti.

Fu il pioniere dell’animalier e dei jeans invecchiati col trattamento a getto di sabbia. Celebri i suoi patchworks e fu anche il primo a produrre i primi jeans con stampe.

Inizia a diventare famoso in Italia ed in Europa a partire dagli anni Settanta. Raggiunge invece la fama mondiale nei primi del Duemila quando JLO, Madonna e Beyoncè iniziano ad indossare i suoi capi lanciandolo a livello globale.

Ha fondato, oltre alla casa di moda che porta il suo nome e il cui marchio è stato ceduto nel 2015, anche Just Cavalli (la linea di moda dedicata ai più giovani) ed ha lanciato diverse linee di prodotti, inclusi occhiali e profumi.

La vita privata

E’ stato sposato due volte e dal 2014 ha iniziato una relazione con Sandra Nilsson, più giovane di lui di ben 45 anni. Il primo matrimonio Roberto lo contrasse con Silvana quando entrambi erano molto giovani. Il divorzio arrivò nel giro di pochi anni ma la coppia nel mentre aveva avuto due figli: Tommaso e Cristiana.

Roberto Cavalli e la sua famiglia. Foto Web Source

Nel 1980 Cavalli ci riprova sposando la modella Eva Maria Duringer (con la quale collaborerà per anni in tutte le sue attività imprenditoriali). I due hanno Robert, Rachele e Daniele. Anche con Eva va male e nel 2014 arriva Sandra con la quale l’8 marzo 2023 avrà Roberto, sesto ed ultimo figlio di Cavalli. E col padre Roberto condividerà il dolore più grande: diventare orfani da piccolissimi.

Impostazioni privacy