Il Giro d’Italia sulle strade dell’alluvione: la 13 tappa passa per Forlì venerdi 17 maggio

La tredicesima tappa del Giro d’Italia del 2024 attraverserà gran parte dell’Emilia Romagna. La caravona rosa sarà sulle strade colpite dall’alluvione. La corsa a tappe tornerà, infatti, a Forlì dove toccherà proprio le principali strade colpite dalla scorsa alluvione.

Giro d'Italia a Forlì
Giro d’Italia a Forlì – foto: Fabio Blaco

Dopo le tappe nel sud Italia, il Giro d’Italia, torna a salire e si appresta ad arrivare sulle vette delle Alpi, dove i concorrenti si daranno battaglia rendendolo ancora più affascinante ed avvincente. La tredicesima tappa, venerdi 17 maggio, infatti, torna in Emilia Romagna e la attraverserà in lungo e largo. Si torna a Forlì e sulle strade colpite dall’alluvione una grande carica emotiva, insomma, intorno alla tappa numero 13.

Il Giro d’Italia in Emiila Romagna

Da Riccione a Cento, passando per Forlì e Bologna, una tappa di 179 chilometri tutti pianeggianti. Una tappa per velocisti, insomma, che dovrebbe vedere il gruppo arrivare insieme per poi concedere battaglia alle squadra dei velocisti, nello sprint finale, per piazzare il loro uomo più veloce sul podio e, perché no, magari, sul gradino più alto. I corridori che stanno affrontando un giro davvero avvincente e ricco di sorprese, partiranno alle 13:00 da Riccione.

Si attraverserà la provincia di Rmini per dirigersi verso Forlì e Cesena. Intorno alle 16:00 i ciclisti dovrebbero entrare nel territorio bolognese. Il percorso in quel di Forlì prevede l’ingresso da Forlimpopoli lungo la via Emilia per poi attraversare viale Roma, Piazzale della Vittoria lato stazione. Nel bolognese arrivando da Conselice, infatti, la carovana entrerà a Spazzate Sassatelli su via Benelli poi toccherà Sant’Antonio sulla sp.29, poi sarà a Molinella e via di seguito.

Il traguardo atteso a Cento in via Ferrarese sarà una lotta tra velocisti con le squadre che pedaleranno al massimo per tirare la volata finale ai loro campioni. Sulle orme del Giro d’Italia le località dell’Emilia Romagna sono tutte degne di nota. Posti affascinanti e mete ideali per turisti d’estate come negli altri periodi dell’anno.

Si parte da Riccione per la tredicesima tappa

Riccione, in particolare, rinomata località turistica situata sulla costa adriatica dell’Italia, conosciuta per le sue spiagge sabbiose e la vivace vita notturna, offre anche numerose attrazioni culturali, naturali e di intrattenimento che la rendono una meta ideale per una visita in primavera. Tra le località di sicuro rilievo c’è Viale Ceccarini: la via principale di Riccione, famosa per lo shopping di lusso, i caffè eleganti e i ristoranti di alta qualità. In primavera, l’atmosfera è vivace ma non troppo affollata, permettendo di godersi al meglio l’esperienza.

Giro-d'Italia-2024

Ci sono parchi nei quali godersi la natura e la tranquillità dedicandosi ad una passeggiata e ville storiche. Villa Mussolini una storica villa trasformata in centro culturale che ospita mostre ed eventi. La Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Villa Franceschi che espone opere di arte moderna e contemporanea, perfetta per gli amanti dell’arte.

Riccione, insomma, è una destinazione affascinante e versatile, che combina relax, cultura, natura e divertimento, rendendola un’ottima scelta per una vacanza rigenerante e stimolante. Approfittando del Giro magari potrebbe essere l’occasione per ritagliarsi un pà di tempo per se stessi prima dell’affollamento estivo.

Impostazioni privacy