Bonus zanzariere è tempo di muoversi | Importo e modalità

La bella stagione porta con se le fameliche zanzare tanto odiate. Non temere c’è il bonus zanzariere ecco quanto vale, a chi spetta e come richiederlo.

bonus zanzariere

Anche quest’anno sarà possibile ricorrere al bonus zanzariere. La legge di bilancio, approvata dal Parlamento italiano lo scorso 29 dicembre, infatti, finanzia anche per tutto il 2023 ed il 2024 questo bonus. Devi, però, sbrigarti.

Bonus zanzariere per interventi fino a 60.000 euro

Per quanto riguarda, infatti, le zanzariere, queste rientrano a pieno titolo negli interventi agevolabili volti a migliorare l’efficienza energetica di un edificio. Il bonus zanzariere è, quindi, una detrazione fiscale IRPEF. Al bonus possono, però, accedere anche soggetti diversi dalle persone fisiche ed in questo caso, la detrazione fiscale, riguarderà l’IRES.

La detrazione sarà del 50%, fino ad un massimo di 60.000 euro, sull’acquisto e sulla posa in opera delle zanzariere sia per quanto riguarda le finestre che le porte. Gli interventi riguardano anche schermature solari e chiusure tecniche mobili oscuranti.

Sul sito dell’Enea, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo sostenibile, si possono trovare ulteriori dettagli. Per accedere al bonus zanzariere, infatti, bisogna rientrare negli interventi per il miglioramento dell’efficienza energetica di un edificio. Ricorrere, quindi, a zanzariere che permettano la schermatura solare è più che opportuno.

Schermare la luce solare, infatti, consente di limitare l’innalzamento della temperatura nella propria abitazione evitando così di dover ricorrere all’uso continuo ed a pieno regime del condizionatore.

Ecco come fare domanda

Per fare domanda ed accedere al bonus bisogna rivolgersi all’Agenzia delle entrate. Si potrà, quindi, fare domanda attraverso la dichiarazione dei redditi. Nel caso l’acquisto fosse avvenuto entro il 31 dicembre 2022, la domanda può essere già presentata in questa stagione di dichiarazione dei redditi.

Bonus zanzariere 2023

Per chi invece ha acquistato in questo periodo, o intende farlo entro la fine dell’anno, la domanda sarà fatta in primavera 2024 sempre sulla dichiarazione dei redditi. Ovviamente bisognerà avere a disposizione tutti i documenti e le varie fatture che attestino l’acquisto e la messa in posa della zanzariera.

Una volta presentata la domanda all’Agenzia delle entrate il bonus sarà così erogato:

  • detrazione IRPEF rateizzata entro 10 anni si recupererà tutta la spesa;
  • sconto diretto in fattura questo, però, riguarda solo casi di interventi realizzati prima del 17 febbraio 2023 così come previsto dal Decreto blocca cessioni convertito, poi, in legge;
  • cessione del credito d’imposta ad un soggetto terzo per il bonus zanzariera. Anche in questa circostanza rientrano solo i lavori realizzati prima del 17 febbraio 2023;

Gli interventi e, quindi, l’accesso al bonus riguardano anche gli affittuari che si faranno carico delle spese con il consenso del proprietario, le case popolari e gli enti pubblici e privati che versano l’IRES.